Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

LA MORTE DEL CARABINIERE BUONO NON SIA INUTILE riflessione del Presidente Calleri

A volte ti domandi come è triste la vita quando muoiono i buoni... Ti verrebbe voglia di fare un miracolo riavvolgendo il nastro della vita per modificare quanto successo... Ma non è possibile.

Il vicebrigradiere Mario Cerciello Brega era un buono. Nel tempo libero faceva volontariato. Veniva da una zona difficile di cui si parla per i criminali ma che per fortuna ha espresso pure coloro che li combattono in modo serio.

Era un buono che si era dimenticato la pistola... Capita a molti, più di quanto si pensi.

Come ricordarlo e soprattutto come fare in modo che la sua morte non sia vana.

Una idea l'avrei... Cambiare le regole d'ingaggio e dotare le forze dell'ordine di flash ball.

La pistola in determinate situazioni la si tende in automatico a non usare. Pensate un attimo se il carabiniere avesse sparato ed ucciso il giovane americano cosa avrebbe dovuto passare tra cause legali ed attacchi beceri social.

I carabinieri oggi hanno le pistole o le mani... Niente, se non in ra…

Ultimi post

I SOTTRATTI... L'IMPORTANZA DI UN LIBRO CHE HA ANTICIPATO BIBBIANO

Solidarietà e vicinanza a Don Meli

DISCORSO DI BORRELLI A MONTEVEGLIO PER LA CITTADINANZA A CAPONNETTO